Progetti Tavolo Suono Vasopressin

A Requiem for Father Murphy (with ZOH/astre, Luca Garino)

Vasopressin & TRoK present:
A Requiem for Father Murphy

È con un profondo e saldo senso di pace che ci è giunta la notizia della scomparsa di Father Murphy. Disceso dalla croce, il Reverendo è pronto ad abbandonare questa terra per sempre e incamminarsi verso la luce eterna.

La cerimonia in forma di requiem si svolgerà presso la diocesi di Macao alle ore 22. Portate fiori, non opere di bene.

✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝

* FATHER MURPHY

I Father Murphy sono il suono del senso di colpa cattolico. Una spirale discendente che arriva al fondo della fossa, per poi scavare ancora più in basso.

Negli anni sono diventati una delle più interessanti entità musicali italiane, parte di quella comunità che Simon Reynolds ha definito la “Psichedelia occulta italiana”, acclamati soprattutto per i loro intensissimi live, a metà tra concerto, rito e performance artistica. Elogiati da Julian Cope, Michael Gira degli Swans, Geoff Barrow dei Portishead e Mission of Burma fra gli altri, instancabili nei live shows, i Father Murphy sono stati invitati a suonare a tutti i festival europei più importanti (Le Guess Who?, Liverpool Psych fest, Incubate,Supernormal, ...), oltre ad aver fatto innumerevoli tour in tutta Europa e Nord America con band del calibro di Deerhoof, Dirty Beaches, Iceage e Xiu Xiu, e recentemente aver suonato come backing band di Jarboe.

Dopo la “Trilogia della Croce” del 2015, la band ha annunciato l’uscita dell’ultimo capitolo del suo percorso, l’album che chiuderà il loro percorso. “Rising. A requiem for Father Murphy” è uscito il 20 aprile per Avant! Records (Europa, Gran Bretagna, Asia) e Ramp Local (U.S.A); questa sarà l’ultima serie di concerti/celebrazioni funebri per l’epilogo di Father Murphy, che si preannuncia non mesto ma glorioso.

> fathermurphy.org

* ZOHASTRE

ZOH/astre è un gioco di parole astronomico ispirato al linguaggio degli uccelli, una fusione sonora di stelle e lettere, batteria selvaggia ed elettronica stregata. Cosa accade quando due soli / particelle si scontrano?

Dopo due anni emozionanti in tour che hanno seguito la pubblicazione di “Quark Star / \ Étoile Étrange” (Zamzam Records), il duo franco-italiano di Héloïse / H e Olmo / Uiutna torna con un nuovo album, “Pan e The Master Pipers”, uscito il 27 aprile per S.K. & Zamzam Records.

Celestiale, seppur permeata di calore terrestre, la loro musica richiama una serie obliqua di approcci sperimentali / noise rock / elettronici, suonando sempre diversa da tutti questi. Attraverso gestualità sonore mesmeriche, Zohastre si avventura una ricerca allucinata tra la notte, la foresta, l’universo. Come trovatori provenienti dallo spazio, scatenano una musica di sogni impro-ritualistici tramite trance e deviazioni galattiche.
Zohastre sta esplorando le sfere della psichedelia: suoni drastici ma volatili, ritmi pesanti e destrutturati, cornamuse incantevoli e stridule, che riecheggiano in un mare di stelle cadenti…

> zamzamrec.org/ZOHASTRE

✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝✝

* con un dialogo sonoro di Luca Garino

* e selezione di requiem a cura di Classical Hooligans

Per motivi rituali, nella sala della cerimonia in questa occasione sarà richiesto di non fumare.

MACAO

Nuovo centro per le arti, la cultura
e la ricerca di Milano

viale Molise 68
20137 Milano

organizzazione.macao@gmail.com

ASSEMBLEA

Ogni martedì dalle 21.30