Progetti INHABITANTS FESTIVAL #1

I FILM E LE MOSTRE

Sobre la Marxa
Jordi Morató | Spagna, 2014 | 77′

L’eccentrico eremita Garrell vive vicino al villaggio catalano di Argelaguer, dove ha trascorso 45 anni della sua vita a costruire a mani nude incredibili paesaggi da giungla, case sugli alberi, labirinti e cascate, con il solo scopo di “tenersi occupato”. Il set ideale per un classico film d’avventura. Tutti sono i benvenuti nellla sua giungla, perché le foreste tutti. Lo stesso Garrell è conosciuto come “il Tarzan di Argelaguer”.

Proiezione e talk con il regista
Venerdì 22 Aprile - h 21:00 - Sala Principale


Karst
Vladimir Todorovic | Francia, Serbia, 2015 | 80’

Un ambizioso diplomatico italiano sceglie un paesaggio carsico montenegrino quasi inaccessibile come un luogo perfetto per costruire la sua casa da sogno. Assume un architetto e una famiglia di scalpellini locali. Mentre tentano di domare questo ambiente, i marmisti imparano a lavorare e funzionare insieme nonostante le evidenti differenze culturali.

Proiezione e talk con Goran Andrejin e Adriana Ferrarese
Sabato 23 Aprile - h 21:00 - Sala principale


Gniazdo
Arjun Talwar, Oliver Krüger | Polonia, 2014 | 18’

Arjun Talwar prosegue il suo lavoro sulla esistenza nuda in collaborazione con Oliver Krüger, con una famiglia di agricoltori nomadi alle prese con il loro ambiente. Filmando la costruzione di un pozzo, rovinata da una tempesta, Habitat sviluppa una combinazione cosmica di campi lunghi e medie che incidono l’umanità in una terra ostile ma essenziale per la sua sopravvivenza.

Proiezione Film
Sabato 23 Aprile - h 16:30 - Cinemacello


Home
Thomas Gleeson | Nuova Zelanda, 2011 | 11’

Una casa molto speciale deve affrontare il “viaggio di una vita” sullo sfondo di un paesaggio arduo e spettacolare. Lontano dall’idea europea di casa come edificio di cemento, fisso e irremovibile, le case mobili prefabbricate hanno cambiato da anni il paesaggio di luoghi lontani.

Proiezione Film
Sabato 23 Aprile - h 16:30 - Cinemacello


Flood Tide
Todd Chandler | USA, 2013 | 70’

Flood Tide segue un gruppo di artisti e musicisti che vivono in una piccola città post- industriale. Rincorrono un lavoro, lottano con le bollette e usano l’arte e la musica per costruire i propri piccoli mondi. Quando Maya muore, si avviano in un viaggio straordinario, inconsapevolmente accompagnati dalla sua presenza spettrale. E mentre vagano per condomini vuoti, esplorano castelli fatiscenti e nuotano in cave iridescenti, Maya racconta una storia parallela sulla perdita e la possibilità, su un fiume strano e sinuoso che scorre in entrambe le direzioni.

Proiezione film
Sabato 23 Aprile - h 16:30 - Cinemacello


Quattro Stelle Hotel
Valerio Muscella e Paolo Palermo | Italia, 2015 | webdoc
Installazione multimediale e incontro con gli autori

L’Eurostars Roma Congress Hotel & Convention Center, moderno albergo 4 stelle a circa un chilometro dal Grande Raccordo Anulare nella periferia est della città, chiude improvvisamente nel Dicembre 2011, licenziando 60 lavoratori. Dopo un anno di abbandono 200 famiglie di migranti, guidate dal collettivo BPM (Blocchi Precari Metropolitani), lo occupano.

Installazione aperta tutti i giorni fino alle 21:00
Presentazione del progetto e talk con gli autori
Domenica 24 Aprile h 17:00 Sala Tavolo Fotografia - Primo Piano


Taiga
Marco Pighin
Mostra fotografica e conferenza sugli olii essenziali distillati dall’autore nella Taiga Siberiana.

Per secoli la taiga siberiana è stata il rifugio di mistici, fuggiaschi, settari e folli in fuga dalla modernità e alla ricerca di eremi silenziosi. La taiga è il deserto russo, il luogo di formazione e conservazione delle forze spirituali di una civiltà, quella russa, a sè stante: nè europea, nè asiatica. Messianica e apocalittica, l’anima russa si è forgiata nel costante dialogo con i grandi spazi boreali dell’Eurasia. L’impenetrabile taiga non è solo il luogo della fuga dall’imperfezione del mondo ma il luogo della riedificazione dello spirito nel tempo. Queste foto sono state scattate nella taiga dei monti Sayani nella Siberia centro-meridionale dove l’autore vive da diversi anni.

Mostra aperta tutti i giorni fino alle 21:00
Inaugurazione e conferenza "Distillare l’essenza del cuore del mondo" - Aromaterapia, alchimia e geofilosofia dell’heartland siberiano" a cura dell’autore Marco Pighin
Sabato 23 Aprile - h 19:00 - Loggione Primo Piano


Lettere Aperte

a cura di Franca Caffa e del comitato inquilini Molise-Calvairate
Installazione e reading
Cinquantacinque Lettere Aperte + una. Dal 2013 Franca Caffa racconta i 30 anni di lavoro da Presidentessa del Comitato Inquilini Molise-Calvairate. Il complesso di case popolari fra i più antichi della città, spesso categoricamente identificato come luogo di marginalità e degrado, nasconde le storie di chi l’abita. Le Lettere Aperte saranno disponibili in consultazione dall’apertura del festival, che si svolge a poche centinaia di metri dal quartiere che si racconta.

Installazione aperta tutti i giorni
Reading Venerdì 22 Aprile - h 20:30 - Atrio e Salone Centrale


Archivio Aperto

Habitat Project
Installazione
Habitat Project apre l’archivio alla consultazione. Dall’allontamento abitativo per scelta fino alla costrizione distopica della iperdensità si viaggia nelle forme dell’abitare contemporaneo.

Tutti i giorni fino alle 21:00 - Loggione Primo Piano

MACAO

Nuovo centro per le arti, la cultura
e la ricerca di Milano

viale Molise 68
20137 Milano

organizzazione.macao@gmail.com

ASSEMBLEA

Ogni martedì dalle 21.30